CATALOGO
AUTORI
A B C D E F G H I J k L M N O P Q R S T U V W Z
NEWSLETTER
Email:
INVIA ANNULLA
AUTORI
Brunamaria Dal Lago Veneri
Brunamaria Dal Lago Veneri

vive e lavora a Bolzano.
Scrittrice, pubblicista, traduttrice, specializzata in tradizioni popolari e in mitologie comparate.
Visiting professor presso l’Università di Lugano e relatrice presso gli atenei di Trento, Gorizia, Trieste, Innsbruck e Vienna.
Editorialista del Corriere della Sera e autrice di tesi per la televisione.
Ha tradotto opere di Hermann Hesse, Thomas Mann, H. C. Artmann e l’intero corpo delle fiabe dei fratelli Grimm.
È vincitrice di numerosi premi nazionali e internazionali e socia del PEN-Club svizzero-italiano.
Nel 2014 le è stata conferita la croce al merito Verdienstkreuz des Landes Tirol (A).

Fra i testi pubblicati: Le fiabe dei fiori (Mondadori), Leggende e racconti del Trentino Alto Adige (Newton Compton), Il regno dei Fanes (Giunti), Il sogno della ragione (Mondadori), Alto Adige Südtirol. Una guida curiosa & Trentino. Una guida curiosa (Raetia).
Per Edizioni alphabeta Verlag ha pubblicato:
Piedi, zoccoli e ruote. Zibaldone erratico dal Tirolo a Timbuctu (2010), Finestra dell'anima in Ad alta voce. Storie di quotidianità sociale (2011), Dodici incontri. Una vita (2012) e Numina rustica (2014)

Pierangelo Di Vittorio
Pierangelo Di Vittorio

(1965), filosofo e scrittore, dopo aver lavorato come operatore nei Servizi di salute mentale di Trieste, ha continuato a svolgere attività di ricerca e formazione in questo ambito, sia in Italia sia all’estero.
Tra le sue pubblicazioni ricordiamo Dopo la legge 180. Testimoni ed esperienze della salute mentale in Italia (con Barbara Cavagnero, Milano, 2019) e Foucault e Basaglia. L’incontro tra genealogie e movimenti di base (Verona, 1999). Con il collettivo Action30 ha scritto e realizzato nel 2011 lo spettacolo Constellation 1961. Entre histoire e magie, centrato sull’esperienza trasformatrice di Franco Basaglia. Fa parte della redazione della rivista “aut aut”.

Irmi Guggenberg, von
Irmi Guggenberg, von
geboren 1952 in Bozen; Mag. der Philosophie - Studienrichtung Pädagogik, Zweitsprachlehrerin mit langjähriger Unterrichtserfahrung. Arbeitsschwerpunkte: Bedingungen des Zweitsprachlernens im Südtiroler Kontext, Interkulturelles Lernen und Begegnungspädagogik. Veröffentlichungen: Zahlreiche Beiträge in wissenschaftlichen Zeitschriften und Sammelbänden; Mitherausgeberin von Zweitsprachlernen in einem mehrsprachigen Gebiet, Bozen 1995.
Paolo Bill Valente
Paolo Bill Valente

nato nel 1966 a Merano dove vive e lavora. Scrittore, giornalista, saggista, opera in vari ambiti: la cultura, il sociale e l’educazione, la cooperazione internazionale, il dialogo tra culture e religioni.
Ha svolto numerose ricerche sulla storia della sua terra plurilingue, portandone in luce alcuni aspetti nascosti o rimossi.
In ambito narrativo ha pubblicato un romanzo, diversi racconti e quattro raccolte di favole.

Giorgio Vasta
Giorgio  Vasta

(Palermo, 1970) ha esordito con il romanzo Il tempo materiale (minimum fax 2008), candidato al premio Strega 2009, vincitore del premio Città di Viagrande 2010 e del Prix Ulysse 2011, e tradotto in otto lingue. Sono seguiti Spaesamento (Laterza, 2010) e Presente (Einaudi 2012), quest’ultimo scritto con Andrea Bajani, Michela Murgia e Paolo Nori. Ha successivamente lavorato, insieme a Emma Dante, alla sceneggiatura del film Via Castellana Bandiera (2013). Collabora con “la Repubblica” e “il Venerdì”, e scrive sul blog letterario “minimaetmoralia.com”. Il suo ultimo libro è Absolutely Nothing. Storie e sparizioni nei deserti ameri ca ni (Humboldt Books-Quodlibet, 2016). Dal 2018 è direttore creativo di Book Pride, la fiera nazionale dell’editoria indipendente.

Ernesto Venturini
Ernesto Venturini

 

Conseguita la laurea in psichiatria a Roma, si reca a Gorizia e a Trieste, dove collabora con Franco Basaglia.
Cura per Einaudi Il giardino dei gelsi nel 1979, una lunga intervista-riflessione con Basaglia sulla recente legge 180.
A Imola ha concorso alla chiusura dell’ospedale psichiatrico e ha condotta una significativa esperienza sulla salute mentale di comunità. Sull’argomento di psichiatria forense ha scritto recentemente Il folle reato, edito da Franco Angeli. In qualità di esperto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha accompagnato il processo di riforma psichiatrica in Brasile dal 1991 fino ai giorni nostri.
 
Martha Verdorfer
Martha Verdorfer
geboren 1962 in Lana, studierte Geschichte und Politikwissenschaft in Innsbruck, danach Mitarbeit bei verschiedenen Ausstellungen, seit 1990 lebt sie in Bozen und unterrichtet Geschichte und Philosophie an der Oberschule, daneben langjähriges Vorstandsmitglied im Frauenarchiv Bozen und immer wieder auch an verschiedenen Projekten und Publikationen zur Frauen- und Geschlechtergeschichte und zur Zeitgeschichte Südtirols beteiligt.
Arbeitsschwerpunkte: Oral History, Erinnerungsgeschichte, Migration, Alltags- und Erfahrungsgeschichte im Faschismus und Widerstand.
Zwischendurch gönnt sie sich auch immer wieder mal eine Auszeit.
Roland Verra
Roland Verra
insegnante di scuola media e superiore, è autore di numerosi saggi e programmi radiofonici e televisivi sulla e in lingua ladina. Autore di tre volumi di poesie, è vincitore nel 1988 del premio letterario "Ampéz". Dal 1992 è Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine in Alto Adige.
Susanna Vetturelli
Susanna Vetturelli
Gerda Videsott
Gerda Videsott

ricercatrice alla facoltà di Scienze della Formazione della Libera Università di Bolzan

Bernhard Vief
Bernhard Vief
Diplomhandelslehrer, Therapeut für Gestalttherapie und Psychodrama, Systemanalytiker, 1986-1991 wissenschaftlicher Mitarbeiter an der Technischen Universität Berlin. Zahlreiche Veröffentlichungen im Bereich Neue Medien, Computer.
Iris Maria Vinatzer
Iris Maria Vinatzer
è psicologa e lavora come ricercatrice sociale presso l'istituto apollis di Bolzano.
Franz Vittur
Franz Vittur
insegnante e direttore didattico nelle Valli Ladine. Dal 1975 al 1992 Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine in Alto Adige, presidente dell'Istitut Pedagogich Ladin, Bolzano. È autore di numerose pubblicazioni sulla scuola e la cultura ladino.