CATALOGO
AUTORI
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W Z
NEWSLETTER
Email:
INVIA ANNULLA

EVENTI E PRESENTAZIONI

15 & 17 maggio, Udine

Festival vicino / lontano
Udine, 8-18 maggio 2014
 

giovedì 15 maggio, ore 21.00
Ex Chiesa di San Francesco
Via Beato Odorico Da Pordenone 1
Udine

Amnesia – La cultura che abbiamo dimenticato
con
Alessandro DAL LAGO
Peppe DELL’ACQUA
Pier Aldo ROVATTI
modera Marco PACINI

La nostra scena culturale è abbastanza povera e alquanto ripetitiva. Soprattutto è povera di memoria, si direbbe anzi che soffra di amnesia. Poco o nulla ricordiamo della grande ricchezza di pensiero che ha caratterizzato gli anni Sessanta e Settanta, prima e dopo il fatidico Sessantotto. Chi ha vissuto quegli anni spesso non ha scrupoli a procedere attraverso pregiudizi e stigmatizzazioni, cosicché tutto viene a riversarsi nel calderone del terrorismo mentre quello che è avvenuto è stato un ribollire di pensiero critico e di aperture di orizzonti teorici, dall’uso che si è fatto in Italia della fenomenologia concreta e della riflessione sui bisogni radicali alle formidabili sperimentazioni teoriche dei maître del post-strutturalismo francese. A chi oggi ha vent’anni non arriva alcun messaggio positivo, arrivano soltanto gli effetti delle censure e delle amnesie. Che sia urgente cominciare a discutere perché e come ciò stia accadendo costituisce il senso di questo incontro a più voci.

 



sabato 17 maggio, ore 10.00
Oratorio del Cristo
Largo Ospedale Vecchio 10/2
Udine
 

Basaglia, chi? Alla ricerca dei soggetti smarriti
con
Mario COLUCCI MARIO
Peppe DELL’ACQUA
Pier Aldo ROVATTI


Presentazione del libro di Pier Aldo Rovatti
Restituire la soggettività

Lezioni sul pensiero di Franco Basaglia
edizioni AlphaBeta, 2013


Di Basaglia si continua a parlare in rapporto alla legge 180 e ai suoi effetti sull’attuale gestione del disturbo mentale, ma pochi lo leggono e pochissimi credono che sia uno dei protagonisti del pensiero contemporaneo, né si chiedono quale sia stata la novità e la complessità della sua idea di “soggetto”, con quale originalità e audacia teorica essa sia stata costruita durante un lavoro ventennale. Alcuni di coloro che vissero dall’interno lo straordinario percorso di Basaglia e che hanno voluto fornire il loro contributo di esperienze e di intelligenza alle lezioni da cui nasce l’ultimo libro di Pier Aldo Rovatti, ne discutono insieme all’autore. La riflessione si condensa sul problema della soggettività e su cosa significhi e come sia possibile “restituire” la soggettività a coloro ai quali, come agli ex internati in manicomio, è stata sottratta. Ma anche a ciascuno di noi nelle precarie condizioni culturali e sociali in cui attualmente versiamo.







 

Archivio