CATALOGO
AUTORI
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W Z
NEWSLETTER
Email:
INVIA ANNULLA

EVENTI E PRESENTAZIONI

18 luglio, La Pli de Mareo


 

In memoriam Anita Pichler
"Les ëres de Fanis / Le donne di Fanis / Die Frauen aus Fanis"

Matinee am Sonntag, 18. Juli, 10h, La Pli de Mareo / Enneberg Pfarre, Dorfzentrum
 

Anita Pichler (1948-1997) è stata la prima scrittrice della nuova generazione ad ottenere riconoscimenti anche fuori dai confini sudtirolesi. Le sue opere sono tuttora presenti sugli scaffali delle maggiori librerie: „Haga Zussa“, „Wie die Monate das Jahr“/“Come i mesi l'anno“, „Die Frauen aus Fanis“/“Les ëres de Fanis“/“Le donne di Fanis“ e „Beider Augen Blick“/“Di entrambi gli occhi lo sguardo“.
Del volume „Die Frauen aus Fanis“ (1992) esistono ben due traduzioni, che purtroppo finora non hanno ancora avuto modo di essere presentate al pubblico. Per recuperare il tempo perduto e rendere debito onore a quest’opera e alle sue tre versioni – il testo originale in tedesco e le traduzioni in italiano e in ladino – è stata organizzata una matinée nel luogo che meglio ne rappresenta i tòpoi, ovvero la zona geografica in cui le leggende di Fanis ebbero origine.

L’evento si inserisce nel programma delle "SOMONZES", le settimane culturali dell’associazione artisti ladini EPL-Ert por i Ladins (www.ladinart.org,) in Val Badia, a La Pli de Mareo / San Vigilio di Marebbe in una delle case a cupola del centro storico.

Saranno presenti
Carlo Suani (EPL-lettertura) saluto e introduzione
Sabine Gruber e Renate Mumelter, le amministratrici del lascito letterario di Anita Pichler
Donatella Trevisan, che ha tradotto il testo in italiano
Iaco Rigo, che ha tradotto il testo in ladino

Archivio