CATALOGO
AUTORI
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W Z
NEWSLETTER
Email:
INVIA ANNULLA

EVENTI E PRESENTAZIONI

17 settembre, Prodenone legge


 

sabato, 17 settembre 2016, ore 15.00

Spazio ITASincontra Piazza della Motta

Pordenone

 

Inventare le istituzioni: cittadinanza, diritti, diversità
Incontro con Franco Rotelli, Claudio Magris, Angelo Cassin, Peppe Dell’Acqua. Coordina Massimo Cirri

Il Dsm di Pordenone propone questo incontro per continuare a tener viva una discussione nella città intorno alla rottura epistemologica iniziata con “L’Istituzione Negata”, che non ha coinvolto tanto l’esistenza del manicomio, quanto il concetto stesso di follia. Questo è il discrimine di ogni pratica di Salute Mentale che si voglia mantenere entro questa rottura, che si voglia autenticamente innovativa. Non si tratta di formulare teorie o nuovi enunciati, ma di mostrare cosa si fa, ciò che appare come “praticamente vero” e possibile.

In collaborazione con DSM Pordenone e edizioni alphabeta Verlag – Collana 180.



L’istituzione inventata

Almanacco Trieste 1971–2010

a cura di Franco Rotelli

2005, pp. 328 illustrato a colori, € 24.00

ISBN 978-88-7223-268-2

Questo libro dispiega quel che un vasto gruppo di persone ha in parte fatto in parte tentato di fare, lavorando a Trieste dapprima con Franco Basaglia e poi per altri trent’anni dopo la sua morte.

Attorno alla questione dei manicomi e via via dei servizi che vennero allestiti per superarlo, cresce poi questa esperienza dentro il più generale sistema sanitario della città.
Tuttora viva e ampia la sua risonanza internazionale, si vuol qui fissarne una parte di memoria, convinti della sua attualità.
Nonostante volute e dovute pedanterie (su nomi ed episodi) e mai asettiche puntigliosità, piacerebbe immaginare che questa storia sia di qualche suggestione ai più giovani. Stimolo a intraprendere, voglia di creare collettivi di azione, capaci di dar senso a una vita, a tante vite attorno a quelle allusioni a “uguaglianza, libertà e fraternità” cui resta ancorato quanto qui ricordato.

Citato qui, Enzo Paci sottolineava (1968) con la matita rossa: “La contraddizione tra istituzioni chiuse e istituzioni aperte è forse la dialettica fondamentale della nostra epoca.”
 

 

www.istituzioneinventata.it



 

Archivio