CATALOGO
AUTORI
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W Z
NEWSLETTER
Email:
INVIA ANNULLA

EVENTI E PRESENTAZIONI

5 gennaio, Berlino


 

giovedì, 5 gennaio 2017, ore 19:30

Mondolibro

libreria italiana / italienische Buchhandlung in Berlin

Torstraße 15

10115 Berlino


PRESENTAZIONE DEL LIBRO CON L‘AUTORE
 

Stefano Zangrando
Amateurs
2016, 237 pp., Euro 14,00
ISBN 978-88-7223-260-6


Introduzione
Irene Fantappiè, ricercatrice

Forse un romanzo di formazione, forse un romanzo di confine… sicuramente una ricerca del proprio essere: giovane, cosmopolita, precario della vita. Stefano Zangrando ambienta il suo racconto in una Berlino che spazia tra il reale e il fantastico, tra la voglia di festa e gli scontri della contestazione.

 

“Però è un peccato”, osservai vagando qua e là con lo sguardo. “Prova per un momento a immaginarlo: se nulla fosse stato un caso, se tutti quei segni e quelle corrispondenze avessero avuto un senso, all’improvviso avremmo capito che esiste un destino. Tutto ci sarebbe apparso inserito in una trama più grande di noi, universale! E allora,” mi voltai verso Gerwin, “anche quella Lisa in mezzo all’incrocio avrebbe potuto essere la tua”.

 
Stefano Zangrando è nato a Bolzano nel 1973. È dottore di ricerca in letterature comparate e coordina con Massimo Rizzante e Walter Nardon il Seminario Internazionale sul Romanzo presso l’Università di Trento. Nel 2008 ha ottenuto una borsa di scrittura dell’Accademia delle Arti di Berlino, nel 2009 il riconoscimento per esordienti del Premio italo-tedesco per la traduzione letteraria.
 
Irene Fantappiè è ricercatrice presso la Humboldt Universität di Berlino, dove ha trascorso un biennio di ricerca post-dottorato con una borsa Humboldt. Dottore di ricerca in Letterature Comparate all’Università di Bologna, borsista presso la Freie Universität e University College London, si è occupata di problemi di intertestualità e teoria della traduzione nella letteratura tedesca e italiana del ’900. Ha curato una raccolta di saggi di Karl Kraus, un volume su Paul Celan (con C. Miglio) e ha tradotto prosa e poesia tedesca. 
 

 

Archivio