CATALOGO
AUTORI
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W Z
NEWSLETTER
Email:
INVIA ANNULLA

EVENTI E PRESENTAZIONI

12 marzo, Serdiana

 

Regione Autonoma della Sardegna,

in collaborazione con la Comunità La Collina Onlus, A buon diritto Associazione per le libertà, l’Associazione Cooperazione e
confronto Onlus, l’Unione nazionale delle associazioni per la salute mentale (UNASAM), l’Associazione Sarda per l’Attuazione
della Riforma Psichiatrica (ASARP), la cooperativa sociale il Giardino di Clara


sabato, 12 marzo 2016, ore 17.00

c/o Comunità La Collina, Località S’Otta

Serdiana (CA)

 

Sleghiamoli subito!
I luoghi della privazione della libertà tra dignità e negazione dei diritti umani

 

Proiezione del film 87 ore, regia di Costanza Quatriglio, soggetto Luigi Manconi e Valentina Calderone
Un documentario prezioso per far luce sulle ultime ore di Franco Mastrogiovanni e aprire una discussione seria sulla
legittimità dell’uso della contenzione fisica nei reparti psichiatrici degli ospedali e sull’uso sempre più frequentemente
negativo dei trattamenti sanitari obbligatori

e presentazione del libro ... e tu slegalo subito, Edizioni Alphabeta, Collana 180, 2015, di Giovanna De Giudice
Interventi
Luigi Manconi - Presidente Commissione diritti umani del Senato
don Ettore Cannavera - Fondatore della Comunità La Collina
Giovanna Del Giudice - Presidentessa Conferenza permanente salute mentale nel mondo F. Basaglia
Valentina Calderone -Direttrice Associazione A Buon Diritto
Gisella Trincas - Presidentessa UNASAM
Natasha Casu - Figlia di Giuseppe Casu
modera Roberto Loddo - Presidente Associazioni volontariato e giustizia Sardegna

 

 


Giovanna Del Giudice
… e tu slegalo subito
Sulla contenzione in psichiatria 

2015, pp. 380, € 16.00

ISBN 978-88-7223-238-5


La cura ha come ineludibile precondizione il riconoscimento
dell’altro come soggetto, come cittadino, come persona. Deve
rappresentare il momento più alto e difficile di un incontro, di
uno scambio, di un ascolto. Non può che avere come scopo la
promozione della soggettività, l’avvio di processi di
emancipazione e insieme guardare al miglioramento delle
condizioni materiali di vita. La contenzione è la negazione di
tutto ciò.
Giovanna Del Giudice

La contenzione frantuma ogni dimensione relazionale della
cura, e fa ulteriormente soffrire esistenze lacerate dal dolore, e
dall’isolamento.
Eugenio Borgna

 


 

 

Archivio