CATALOGO
AUTORI
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W Z
NEWSLETTER
Email:
INVIA ANNULLA

EVENTI E PRESENTAZIONI

19 gennaio, Brunico

 

sabato 19 gennaio 2013, ore 16.00

Casa Michael Pacher, sala Gilm

piazza Cappuccini 3

Brunico

 

PRESENTAZIONE LIBRI CON AUTORI


Acquabianca

di

Andrea Rossi

 

Sera gelida dell’inverno del 1946, stazione di Castelbello, val Venosta: Daniele entra in una sala d’attesa, gremita di facce, per mano a suo padre. Sono sette giorni che viaggiano lungo i binari alla ricerca di un lavoro, uno qualsiasi. La loro ricerca termina il mattino a Lasa. Dalla pianura alle montagne, dai poderi che s’allungano fino al Po ai boschi e alle rocce che salgono ripidi, dalle nebbie umide ai cieli tersi e ghiacciati, dalla terra da coltivare a quella da perforare per incanalarci dentro l’acqua e la sua energia o per estrarne l’oro bianco del marmo: questo il destino di Daniele.
Andrea Rossi racconta questa storia di “emigrazione interna” che ha portato migliaia di italiani nelle città e nelle valli dell’Alto Adige, terra ostile non solo per la natura, e segue la vita il destino di questo ragazzino arrivato subito dopo la guerra fino agli arbori del 68: i tempi delle prime lotte operaie alle cave di marmo, ma anche tempi delle bombe degli irredentisti sudtirolesi.

 

 

 

UNDICI TRASLOCHI

Vita di Gemma

di

Sandro Ottoni

 

Gemma, anziana e sola in una piccola casa, insegue i suoi ricordi e racconta la sua lunga vita. La narrazione rispecchia e interseca la nascita e le vicende di una comunità, quella della popolazione italiana ed operaia di Bolzano, a partire dagli anni trenta.
La perdita e la ricerca della casa organizzano nella memoria i luoghi e gli affetti. Dall’infanzia rurale sul Lago di Garda all’inurbamento negli anni del fascismo, dalle privazioni e pericoli della guerra fino alla tragedia che colpisce la giovane e la sua famiglia. E ancora avanti, attraverso gli anni del boom economico, l’amore, il matrimonio e i figli.
Sempre con una casa da cercare o da lasciare e finalmente da conquistare, ma gli anni intanto sono passati.

 


 

 

Archivio