CATALOGO
AUTORI
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W Z
NEWSLETTER
Email:
INVIA ANNULLA
SCHEDA

Franco Rotelli

Quale psichiatria?

Taccuino e lezioni

«Rotelli riflette sulla eclissi della soggettività come effetto principale della psichiatria e delle sue istituzioni, concrete e simboliche.»
Dalla Postfazione di Benedetto Saraceno


 

Il lungo e straordinario percorso umano e professionale dello psichiatra Franco Rotelliin una raccolta di scritti che pongono al centro della riflessione il concetto di libertà come “pensare altro”.La fine dell’istituzione manicomiale, di cui Rotelli è stato massimo fautore e interprete insieme a Franco Basaglia, diventa un passaggio imprescindibile nel superamento di un approccio semplicistico al disagio mentale basato sulla violenza e sull’esclusione sociale.
Il principio ispiratore della radicale ristrutturazione dei servizi di salute mentale, secondo il modello realizzato a Trieste, consiste soprattutto in un’assunzione di responsabilitànon solo nella pratica clinica, ma nei confronti dell’intera comunità. Un principio, dunque, essenzialmente “politico”.
«Mettere tra parentesi la malattia mentale», secondo la premessa basagliana, significa fare delle strutture terapeutiche veri e propri laboratori di senso, che tra regole e utopia prediligano sempre la dimensione affettiva e relazionale. Quello che Rotelli delinea è un instancabile cammino di inclusionee di emancipazioneche riguarda la collettività intera, per «cominciare a occuparci seriamente di tutti i muri più prossimi a noi».

 

  • Italiano
  • 2021
  • pp 208, illustrato
  • EUR 14,00
Vi consigliamo anche
(tra parentesi) C'era una volta la città dei matti Franco Basaglia Il pensiero lungo L’istituzione inventata Restituire la soggettività Salute / malattia Soggetto, persona, cittadino